FIT 8 (in)FINITO

FIT _ in (divenire)
aspettando Fosca in Tepidario

martedì 28 giugno
Piazza Giorgini e Circolo Arci il Progresso
labirinto infinito presentazione del laboratorio a cura di Sandra Favilli (alle 18 in piazza Giorgini) dalle 19 al progresso aperitivo incontro con Giulia Mureddu e MAT Pogo.

martedì 12 luglio
presentazione in tramvia con l’artista Irene Lupi e sonorizzazioni diffuse a cura di Fango Radio

FIT 8 (in)FINITO
Fosca in Tepidario_ lectio | ludus | visio
26 + 27 + 28 luglio 2022
Tepidario del Roster e Giardino dell’Orticoltura

Un inizio è una fine e una fine genera un inizio.

L’infinito apre ad una possibilità diversa di pensare inizio e fine.
Il tempo per come è formalizzato crea l’illusione di un andare avanti lineare, uno sviluppo progressivo definito da un concatenarsi di cause/effetti.
E se questa formalizzazione non fosse l’unica possibile, se il tempo non fosse altro che una serie di salti e inciampi dove un accadimento può essere in relazione con qualunque momento del futuro e del passato, potrebbero essere definiti così chiaramente principio e fine?
Il processo artistico che porta alla creazione di un’opera ha familiarità con questi inciampi e salti assolutamente non logici né consequenziali.
Quando nasce un’idea? Quando termina un’opera?
Le artiste e le intellettuali invitate affronteranno questa suggestione, declinata all’interno del proprio ambito di ricerca e azione.
Ognuna è stata invitata a creare un’opera che fosse ispirata allo spazio del tepidario e al tema.
Dalla matematica, alla comunicazione, al camminare, al corpo nella danza, al suono di una voce, alla memoria come labile contenitore del tempo.
Il desiderio è che anche la tre giorni del festival sia un modo per sperimentare salti e inciampi, un tempo fuori dal tempo.
Inoltre per questa infinita edizione si riaprono le porte della serra del Roster, uno spazio meraviglioso che potrà essere visitato dai cittadini durante le tre giornate di luglio, liberamente. Sarà anche lo spazio che accoglierà alcune delle performance in programma.
Torniamo là dove tutto è stato generato.

PROGRAMMA

martedì 26, mercoledì 27 e giovedì 28
Installazione artistica di Irene Lupi
e Fosca lido, installazione radiofonica a cura di FangoRadio.com

martedì 26 luglio
9.00/11.00 Il Bagatto – pratiche di ricerca artistica, ospite Serena Gatti
18.00 laboratorio artistico per bambine e bambini a cura di Sandra Favilli
19.30 lectio a cura di Giulia Caira (scienziata)
20.30 Cabaret Astrologico a cura di Astronza con la partecipazione speciale di DJ Leblond

mercoledì 27 luglio
9.00/11.00 Il Bagatto – pratiche di ricerca artistica, ospite Giulia Mureddu
18.00 laboratorio artistico per bambine e bambini a cura di Sandra Favilli
19.30 CAMMINARE TRA FINITO E INFINITO lectio a cura di Tempo Nomade
21.00 REGOLA – performance-suite ispirata ad Hildegard von Bingen visio a cura di Nico Note

giovedì 28 luglio
9.00/11.00 Il Bagatto – pratiche di ricerca artistica, ospite Nico Note
18.00 laboratorio artistico per bambine e bambini a cura di Sandra Favilli
19.30 lectio a cura di Giulia Reali
21.00 TRAVASI di Giulia Mureddu e Mat Pogo

Bio Artisti (Leggi tutto) ↓

Elisa Biagini, ha pubblicato otto raccolte poetiche fra cui L’Ospite (Einaudi, 2004), Fiato. parole per musica (Edizionidif, 2006), Nel Bosco, (Einaudi, 2007), The guest in the wood (Chelsea editions, 2013 – 2014 Best Translated Book Award), Da una crepa (Einaudi 2014; negli USA: Xenos books 2017; in Francia: Cadastre8zero 2018- Prix NUNC 2018) e Filamenti (Einaudi, 2020). Sue poesie sono tradotte in più di quindici lingue e ha partecipato ad importanti festival italiani e internazionali. www.elisabiagini.it

Sandra Favilli, oltre a studi artistici di base si è formata in vari ambiti tra cui quello teatrale. Incline alla formazione perenne, alla ricerca e alla sperimentazione. Dal 2003 sviluppa il suo lavoro con l’infanzia, seguendo un metodo di lavoro che ha personalizzato negli anni prendendo come punti di riferimento Munari,  Malaguzzi, Rodari, Montessori, Dallari fra gli altri.

Tempo Nomade è un tempo scandito dal ritmo del passo, un aprirsi al paesaggio in un’esperienza, personale e condivisa, tesa a mettere in moto il pensiero attraverso il cammino. Un tempo in cui si intrecciano narrazioni, ascolti e azioni dal vivo per essere pienamente là dove si è. www.temponomade.it

NicoNote alias Nicoletta Magalotti ( It/A) artista trasversale nota per la sua vocalità, opera nei territori di musica, teatro, clubbing, installazioni, performance, con produzioni artistiche e progetti curatoriali. Dalla new wave italiana con i Violet Eves, passando per il teatro di Romeo Castellucci, di Francesco Micheli e altri, passando per il Morphine nel roboante Cocoricò, ha all’attivo discografia dal 1985 e tournée musicali e teatrali in tutta Europa, Canada, Israele, Argentina, Brasile, fino a Chaos Variation V con Obsolete Capitalism Sound System per Rizosfera, Rough Trade 2019, progetto tra filosofia ed elettronica e il nuovo album Limbo Session 1 a firma NicoNote / Wang Inc, in uscita per Rizosfera, Rough Trade 2021, progetto tra improvvisazione, elettronica e poesia. Conduce regolarmente masterclass di studio sulla Voce, in Italia e in Francia. NicoNote si muove liquida in generi sonori anche molto differenti, combina il canto con la dimensione performativa, il pop con l’improvvisazione radicale, creando un’atmosfera unica, un teatro vocale immateriale. + Info: niconote.tumblr.com

Mat Pogo, formatosi a Firenze e adesso residente a Berlino, è uno dei più interessanti performer vocali della nuova generazione: poeta dellerrore, del taglio, della sincope, incorpora nel suo mondo espressivo tutti i possibili suoni vocali, dallastratto al concreto, dalla lingua quotidiana a quella fatta di suoni, aggiungendo alla voce luso essenziale e creativo del riproduttore cd (cdj), usando campioni percussivi, tappeti, strumenti e registrazioni dambiente.

Giulia Mureddu danzatrice, coreografa, insegnante, operatrice culturale e artista italiana attiva in ambito nazionale e internazionale si laurea nel 1995 in Olanda all’Università delle Arti Performative di Amsterdam e, dopo una lunga esperienza come danzatrice e coreografa in cui dirige la propria Compagnia e crea reti di collaborazioni e ricerca tra Olanda e paesi esteri come Repubblica Ceca, Grecia, UK, Medio Oriente e Stati Uniti dAmerica, nel 2014 torna in Italia per avviare una duratura e stabile collaborazione artistica con il coreografo Virgilio Sieni nella cura artistica delle numerose attività del Centro Nazionale di produzione della danza Virgilio Sieni. Nel 2020 intraprende, accanto e in parallelo alle attività artistiche, lo studio di Medicina Osteopatica alla Università Icom di Firenze, ancora in corso.

Fango Radio è un esperimento di trasmissione comunitaria attivo dal 2019. Ci interessano musiche, parole e suoni inusuali e quando possibile poco uditi; ci piace intercettarli coinvolgendo persone e collettivi che li praticano in Italia; proviamo a diffonderli e raccontarli senza attenerci a un regolamento.
In parallelo alla programmazione giornaliera, portiamo avanti un progetto di produzione di formati diversi, fisici e digitali (Fango Radio Editions), e volentieri ci spostiamo per documentare e trasmettere in diretta iniziative che ci azzardiamo a proporre o a cui siamo inclini a partecipare.
Trasmettiamo in diretta e distribuiamo i nostri podcast su www.fangoradio.com.

L’ottava edizione del festival FIT 8 in(FINITO) Fosca in Tepidario_lectio | ludus | visio per l’anno 2022 propone un programma suddiviso nei tre ambiti: lectio, lezioni aperte e incontri; ludus, laboratori e workshop; visio, performance e spettacoli.
Il programma dell’edizione di quest’anno della tre giorni è completamente declinato al femminile, con ospiti di rilievo nazionale e internazionale nei propri ambiti di intervento. In particolare sono state invitate tre artiste, per la sezione visio, la danzatrice Giulia Mureddu, la cantante Nico Note e l’artista visiva Irene Lupi, alle quali è stato chiesto di realizzare tre opere site specific dedicate al tema di quest’anno – infinito – e strettamente legate al luogo che ospita la rassegna, la Serra del Roster e il Giardino dell’Orticoltura.
Ospiti della prima serata di FIT sono la Dj Leblond che si esibirà con la performer/cabarettista e astrologa Astronza.
L’incontro con l’art director Giulia Reali che tratterà il tema dell’infinito nella comunicazione e nella gestione dei mezzi di comunicazione attraverso pratiche di promozione della cultura contemporanea. Ospite della rassegna la scienziata Giulia Caira con una lezione sul concetto matematico di ∞. Si riconferma la collaborazione con Tempo Nomade per questa edizione in forma di racconto del camminare.
I laboratori –
ludus – per bambine e bambini verranno realizzati dalla formatrice e artista Sandra Favilli in collaborazione con la Biblioteca dell’Orticoltura. Un altro appuntamento per tutti i giorni del festival sarà dedicato all’incontro tra artist, uno spazio di ricerca e condivisione delle proprie modalità di creazione, il Bagatto.
FangoRadio per questa edizione sarà come sempre presente per tutta la durata del festiva e trasmetterà in diretta da Fosca Lido.

Un progetto a cura di Fosca
cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropotane 2014-2020
inserito all’interno della rassegna Estate Fiorentina 2022
in collaborazione con Quartiere 5 – Comune di Firenze, Biblioteca dell’Orticoltura, Festival Internazionale di Poesia Voci Lontane, Voci Sorelle

media partner fangoradio.com
partner di comunicazione Neo Studio
sponsor tecnico Power Rent

Torna su