ROSSO E LUPO

spettacolo

In questo momento non è possibile andare a teatro. Il nostro corpo non può varcare la soglia, sedersi sulle poltroncine, aspettare il buio in sala e immergersi totalmente nella visione. Se la condivisone collettiva dell’esperienza non è possibile, l’utilizzo dei media permette all’occhio dello spettatore di ri_entrare in teatro.
Il pubblico dei più giovani è quello che sta subendo maggiormente le restrizioni per possibilità di esperienze di vita e quotidianità mutata.
Rosso e Lupo è uno spettacolo, adatto dagli 8 anni in sù, che racconta l’emozione della paura, una delle emozioni che più ha affiancato l’evoluzione dell’emergenza sanitaria: per questo è importante creare dei momenti di esperienza che siamo spazi di riflessione e acquisizione di strumenti su questa emozione.

Attivisti della danza Firenze

presentano:

SHARING VISIONS

lunedì 21 dicembre 2021

Mini documentario a cura di Attivisti della Danza

In Streaming sui canali Facebook e Instagram di Attivisti della Danza

dancefordance.net

Il progetto Dance for Dance è realizzato con il sostegno di Regione Toscana e Comune di Firenze, Inverno Fiorentino.

ATLETICA DEL CUORE/DISTANZA

convegno/live performance

Spazi possibili, la città come luogo dell’atto artistico e pedagogico.

SABATO 19 dicembre

 

Grazie!!!

è stato bello sperimentare con tutti voi.

E per chi se lo fosse perso o lo volesse rivedere a breve si potrà rivedere e riascoltare tutto.

Fosca rinnova l’appuntamento con Atletica del cuore, questa edizione mette al centro della riflessione e della pratica la distanza e ciò che porta a costruire un possibile codice dell’assenza sul piano relazionale, artistico e pedagogico. Nell’attuale gioco di distanze forzate, di sospensioni e apnee s’impone la necessità di esplorare nuove prospettive per considerare lo spazio. Oltre ad essere luogo, porzione di superficie o proiezione virtuale, lo spazio è lì dove accade il contatto e la condivisione. E’ il presupposto formale e concreto per pensare a noi stessi con l’altro.

Atletica del cuore vuole essere uno strumento per generare pensiero. Un luogo dove artisti e intellettuali possano portare le loro visioni, uno spazio dialettico. I relatori saranno narratori del possibile, asploratori di altre soluzioni. Altri spazi possibili.

Il convegno di Atletica del cuore, in questa edizione, si svolgerà in streaming radio sulla piattaforma del media partner Fango Radio.
Nel tentativo di non snaturare il format del convegno ci siamo interrogati su un possibile visivo, lo abbiamo così immaginato come un’opera d’arte in divenire. La pagina web a cui collegarsi per ascoltare lo streaming ospiterà anche la diretta live dallo studio parigino dell’artista Stephan Zimmerli; Stephan, ascoltando le voci dei relatori realizzerà una rappresentazione visiva in tempo reale, contemporaneamente il musicista Davide Woods creerà la colonna sonora dell’azione, in diretta dal suo studio fiorentino e con diversi strumenti musicali.
Atletica del cuore decide di abitare il web e prova a sperimentare l’essere contemporaneamente un momento di alta formazione, una trasmissione radio e una live performance di segno e musica: il digitale potenzia stratificazione e contemporaneità.
La conclusione della giornata sarà affidata alla poetessa Elisa Biagini, che diretta da Cristina Abati, leggerà live alcune poesie raccolte sotto il titolo Corrente Alternata.

Le voci del convegno:
Ermanna Montanari e Marco Martinelli, “Farsi Luogo”, Teatro delle Albe, Ravenna.
Anna Gesualdi e Giovanni Trono, “Lo spazio della differenza”, Teatringestazione, Napoli.
Anna Lisa Pecoriello, “Scuole aperte, la crisi come opportunità”, urbanista e ricercatrice, Firenze.
Gilberto Scaramuzzo, docente di pedagogia dell’espressione facolta di Roma 3, Roma.

 

Link convegno/live performance
attivo da sabato 19 dicembre ore 15.00

https://atleticadelcuore.fangoradio.com/

 

Un progetto a cura di Fosca
realizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze
sostenuto da Comune di Firenze, Inverno Fiorentino e Mus.E, Murate Art District

media partner fangoradio.com
partner di comunicazione Neo Studio

MERMAIDS ON A DOLPHIN’S BACK

di e con Cristina Abati e Angela Burico
disegno luci Marco Santambrogio
tecnica Monica Bosso
produzione FOSCA
con il sostegno di Regione Toscana,
Centro nazionale di produzione per la danza Virgilio Sieni
residenze presso: Spazio K/Kinkaleri, Cango, Il Vivaio del Malcantone

 

Il lavoro nasce da una serie di pratiche condivise di ricerca vocale. Luogo dell’indagine è la possibilità vocalica del corpo e l’integrazione del corpo-voce. Voci possibili che danno vita a corpi possibili. Il corpo nel suo spazio interno e nella relazione con l’esterno genera il suono e il suono informa la dinamica del corpo. Quello che agisce così è un soggetto multiforme e in continua definizione che sfugge per lo più alla comprensione logica, che si trasforma continuamente, incomprensibile, iconografico, estatico, razionale, animale, queer persino. Voci in dialogo che generano corpi liquidi, che si travasano in figure antropomorfe, astratte, dai confini e generi mutevoli. La figura della Sirena così, quasi si impone su questo materiale.

“… Da sempre maestre di metamorfosi.
E di malinconia.
Creature assai poco cartesiane, che diffidano del logos,
pur conoscendolo a fondo,
e notoriamente se mai, scelgono il canto
…”
Agnese Grieco “Atlante delle Sirene”

 

Il debutto dello spettacolo è rinviato a data da destinarsi
Ringraziamo il Centro di Produzione della Danza Virgilio Sieni per averci garantito la possibilità di riprogrammare lo spettacolo frutto di tanto lavoro e impegno.
Un ringraziamento speciale anche a Spazio-K/Kinkaleri di Prato.

Torna su